Toh, si sono accorti che (forse) qualcosa non andava…

UNIVERSITÀ: SI INASPRISCE EMENDAMENTO ANTI PARENTOPOLI – ROMA, 30 NOV – Si inasprisce l'emendamento anti parentopoli. La Commissione Cultura, su richiesta del ministero dell'Istruzione, ha elaborato un sub emendamento all'emendamento proposto dall'Italia dei Valori contro il formarsi di dinastie nelle università.
 L'Idv chiedeva che non venissero chiamati da un ateneo coloro che avessero un grado di parentela, fino al terzo grado compreso, con un professore appartenente alla stessa università. La Commissione chiederà che non vengano chiamati professori con grado di parentela «fino al quarto grado compreso con un professore appartenente al dipartimento o struttura che effettua la chiamata ovvero con il rettore, il direttore generale o un consigliere di amministrazione dell'ateneo». (ANSA).

3 thoughts on “Toh, si sono accorti che (forse) qualcosa non andava…

  1. …………………non è mai troppo tardi! Anche se il buon frate romano continua imperterrito a tessere la scalata della sua famiglia !

  2. impedire che due persone, se meritevoli, possano lavorare nella stessa universita', se parenti e' anticostituzionale. Specie visto che se coniugi lo possono fare!

  3. …………infatti nessun l' ha impedito e la nostra accademia è piena di figli di…..mogli di …..di amanti di ……Tutti meritevoli perchè hanno superato le alchimie dei concorsi?!?!!
    Caro post 2, salvo rare eccezioni, ho seri dubbi che tutti siano meritevoli e oggettivamente selezionati!|

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>